Salute e sicurezza dei lavoratori

L’importanza di tutelare la salute dei lavoratori

Oggigiorno sappiamo quanto sia importante preservare la salute di ciascun lavoratore, in modo tale da eliminare o ridurre alla minima percentuale il rischio di infortuni o patologie professionali, a cui un lavoratore potrebbe eventualmente essere sottoposto sul proprio posto di lavoro. Per cui, grazie alla stipulazione di una serie di leggi e normative, i datori di lavoro devono assicurare il benessere sia fisico che mentale di tutti i dipendenti.

La salute sul posto di lavoro

Come definito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, la salute dei lavoratori riguarda principalmente un diritto fondamentale per il raggiungimento di uno stato di benessere ottimale, a cui un dipendente e il suo datore devono aspirare con il fine ultimo di ottenere la prevenzione del danno da ogni pericolo.

Come preservare la salute dei lavoratori

Ciascun lavoratore ha l’obbligo di rispettare la varie normative previste nell’ambito di salute e sicurezza. In particolar modo è necessario che essi seguano periodicamente corsi di formazione e di addestramento, fino ai più importanti controlli sanitari, utili per prevenire e salvaguardare salute e benessere; ma anche far venire a conoscenza di come agire in caso di pericoli immediati sul posto di lavoro.

In aiuto dei lavoratori: mètaSalute

MetaSalute rappresenta un fondo di Assistenza Sanitaria finalizzato alla tutela dei lavoratori dell’industria metalmeccanica e dei lavoratori del settore orafo e argentifero.

Il Fondo offre una serie di servizi che permettono al lavoratore iscritto di usufruire dei propri diritti in ambito sanitario, in quanto ha la possibilità di accedere alla copertura sanitaria prevista. Inoltre, MetaSalute provvederà al pagamento delle spese sia per quanto riguarda le visite, che per le cure terapeutiche, nel caso si tratti di strutture convenzionate con il Fondo.

Norme comportamentali del lavoratore

Ovviamente, quando si parla di salute e benessere di un lavoratore, non dobbiamo limitarci a parlare esclusivamente di prevenzione medica, mediante esami clinici svolti di routine, per la cura o la diagnosi precoce di patologie silenti, o per il trattamento di infortuni sul posto di lavoro, ma è necessario fare riferimento anche a varie condizioni educative che ciascun lavoratore debba seguire per migliorare il proprio stato di benessere fisico e mentale.

Per esempio è fondamentale seguire con un certo criterio la frequenza delle pause, o evitare posture scorrette per tempi prolungati, o capire come prevenire determinate condizioni che possano inficiare lo stato di salute.

Rischi lavorativi

Ciascuno di noi è a conoscenza del fatto che il lavoro offra benefici economici, ma bisogna sempre tener a mente come questo possa essere causa di diversi pericoli, tra cui quelli fisici, soprattutto per coloro che compiono lavori manuali, come per esempio i costruttori, o i lavoratori addetti ai trasporti; pericoli biologici e infettivi, che riguardano lavoratori in vari settori, come gli operatori sanitari, veterinari; pericoli chimici, per coloro i quali sono in contatto costante con sostanze chimiche di vario genere, con elevato rischio cancerogeno; e infine pericoli psicosociali, in particolar modo per coloro che effettuano turni di lavoro prolungati nell’arco della giornata, e che possano influenzare lo stile di vita e i rapporti con la famiglia e con la società.