Le case antisismiche in EPS: cosa sono e quali sono i vantaggi?

Le case antisismiche in EPS costituiscono una scelta molto interessante per tutti coloro che possiedono un edificio che non si trova in una situazione sicura in caso di terremoto. Scopriamo insieme le loro caratteristiche principali e le motivazioni per le quali dovrebbe essere scelto un materiale di questo genere. In particolare, poniamo in evidenza i vantaggi derivanti da tali strutture, in grado di essere davvero a prova di sisma.

Cosa sono le case antisismiche in EPS

Che cos’è una casa antisismica in EPS? Come già accennato in precedenza, essa scaturisce da un sistema molto sofisticato che garantisce agli abitanti la massima protezione in casa di movimenti sismici. Entrando nei particolari, l’EPS non è altro che l’acronimo di polistirene espanso sinterizzato e costituisce un materiale molto avanzato dal punto di vista tecnologico. Esso deriva direttamente dal petrolio attraverso una serie di espedienti chimici, ma riesce ad essere positivo per l’ambiente circostante. Case prefabbricate realizzate con tali prerogative sono quindi fornite di pannelli in EPS in grado di adattarsi ad una lunga serie di progetti. Inoltre, sono caratterizzate dalla presenza di vari isolanti termici capaci di renderle sempre più sicure e garantite. In pratica, si ha a che fare con una struttura dall’isolamento termico estremamente elevato, in grado di garantire un netto risparmio dal punto di vista dell’energia. Di conseguenza, una casa di questo tipo si lascia apprezzare per il suo basso impatto ambientale. L’EPS si contraddistingue quindi per una qualità tecnologica fuori dal comune e per l’elevata efficienza meccanica, resistendo a sollecitazioni anche di una certa entità.

I vantaggi principali di un edificio antisismico in EPS

Ma ora entriamo nei particolari e scopriamo per quali motivi andrebbe costruita una casa antisismica in EPS. Quali sono i vantaggi principali delle case antisismiche in EPS? Di sicuro, uno dei punti di forza è costituito dalla sua evidente impronta ecologica. Al giorno d’oggi, il rispetto per l’ambiente circostante gioca un ruolo fondamentale per la salvaguardia del nostro pianeta. In tale ambito, la progettazione e la costruzione di una struttura del genere può risultare molto utile. L’inquinamento terrestre va tenuto sotto controllo con ogni mezzo. Il concetto riguarda anche l’edilizia e il polistirene espanso sinterizzato assolve il compito in maniera perfetta. Il materiale è totalmente atossico e non contiene alcun tipo di sostanza nociva sia per l’ecosistema che per l’uomo, come ad esempio l’amianto e il radon. Ma i benefici ovviamente non terminano qui. All’occhio attento nei confronti dell’ambiente bisogna aggiungere prestazioni di assoluto rilievo.

Una casa antisismica in EPS rappresenta un perfetto connubio di solidità, funzionalità ed efficienza, con un risparmio energetico davvero sorprendente. Tali vantaggi non vanno sperperati tramite uno smaltimento non corretto dei residui lavorativi, che devono essere ben riciclati. Infine, oltre a garantire un elevato grado di protezione da eventi sismici di elevata entità, le strutture in EPS riescono ad isolare chi vi risiede da eventuali allergie ed intrusioni di sostanze nocive per il proprio organismo.